Benjamin Smith nuovo CEO Air France-KLM guadagnerà 3 volte più del predecessore

(Teleborsa) – La prima volta che a un cittadino non francese viene attribuita la carica di Amministratore delegato di Air France. Benjamin Smith, canadese, nuovo CEO del Gruppo Air France KLM, entrerà in carica il prossimo 30 settembre. Nel frattempo la struttura di governance provvisoria decisa il 15 maggio 2018 dopo le dimissioni dell’Ad Jean-Marc Janaillac rimarrà in vigore. Anne-Marie Couderc, Presidente non esecutivo dei consigli di Air France-KLM e Air France, e il comitato di gestione composto da tre membri, continueranno a svolgere le loro funzioni fino ad allora.

Lo stipendio di Benjamin Smith, stando alle indiscrezioni, sarà tre volte superiore di quello del predecessore Janaillac, rimasto alla guida della compagnia franco-olandese per 7 anni. Benjamin Smith potrà così guadagnare fino a 4,25 milioni di euro l’anno.

Lo schema della retribuzione comprende 900mila euro di cosiddetta “parte fissa” (erano 600mila quelli versati a Janaillac) e una “quota” variabile fino al 150% dello stipendio fisso (1,35 milioni di euro). Inoltre Smith riceverà una terza parte variabile in azioni sulla base di obiettivi definiti.

La retribuzione concessa al nuovo CEO ha sollevato un’ondata di critiche da parte dei sindacati e di tutte le forze politiche. Senza contare che i rappresentanti dei lavoratori, durante il non breve periodo di tempo occorso per la scelta del successore di Janaillac, si erano pronunciati ripetutamente con forza affinché come Amministratore delegato del Gruppo Air France-KLM fosse scelto un francese. La scelta, come si è visto, è invece caduta su un canadese. 

Benjamin Smith, 46 anni, riconosciuto leader esperto di trasporto aereo internazionale, proviene da Air Canada dove era entrato nel 2002, ricoprendo in seguito le più importanti cariche all’interno della compagnia.

Benjamin Smith nuovo CEO Air France-KLM guadagnerà 3 volte più del&n...