Beni Stabili in rosso a causa degli oneri. Outlook positivo, cedola in aumento

(Teleborsa) – Gli oneri straordinari pesano sul bilancio di Beni Stabili.

La SIIQ ha chiuso il 2015 con un risultato netto consolidato negativo per 66 milioni rispetto alla perdita di 231 milioni del precedente esercizio. Sul risultato pesa anche l’accantonamento in via prudenziale relativo alla sentenza della Cassazione sul contenzioso con l’Agenzia delle Entrate contro il quale Beni Stabili ha presentato ricorso.

L’utile netto ricorrente è invece in crescita del 14% a 99,4 milioni di euro.

I ricavi lordi da locazione sono ammontati a 210 milioni rispetto ai 228 milioni del 2014.

Il patrimonio immobiliare ammonta a 3,9 miliardi contro 4,09 miliardi dell’anno precedente influenzato anche dalla vendita di asset.

Migliora la posizione finanziaria con un indebitamento pari a 2,06 miliardi contro i 2,2 miliardi di fine 2014.

Proposto un dividendo di 0,024 euro per azione, in aumento rispetto agli 0,022 euro distribuiti per l’esercizio 2014.

Quanto all’outlook, Per il 2016 Beni Stabili si aspetta un lieve incremento a livello di risultato netto.

In questo momento le azioni Beni Stabili stanno guadagnando a Piazza Affari il 6,18%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Beni Stabili in rosso a causa degli oneri. Outlook positivo, cedola in...