Beni culturali, ENEA ricostruisce in 3D Fregio delle Sfingi ai Mercati di Traiano

(Teleborsa) – Soluzioni hi-tech targate ENEA hanno permesso la ricostruzione 3D e la restituzione ad alta risoluzione di alcuni frammenti del Fregio delle Sfingi che decorava il primo ordine dell’abside della Basilica Ulpia nell’antica Roma, caratterizzato da un motivo di sfingi sedute in posizione araldica e candelabri alle loro spalle.

Le attività, condotte nell’ambito del progetto COBRA (Sviluppo e diffusione di metodi, tecnologie e strumenti avanzati per la Conservazione dei Beni culturali, basati sull’applicazione di Radiazioni e di tecnologie Abilitanti) finanziato dalla Regione Lazio, hanno consentito la restituzione 3D virtuale ad alta risoluzione di 15 frammenti, grazie a software innovativi, modelli matematici, scansioni fotogrammetriche da immagini digitali 2D e a luce strutturata.

La stampa in 3D del fregio ricomposto è attualmente esposta a Roma ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, nell’ambito della grande mostra “Costruire l’Impero, creare l’Europa” (fino al 18 settembre 2018).

Il prossimo 4 marzo, prima domenica del mese con ingresso gratuito nei musei, potrebbe essere una buona occasione per vedere la mostra organizzata per i 1900 anni dalla morte dell’imperatore Traiano in uno dei luoghi che maggiormente rievoca l’atmosfera dell’antica Roma.

Un secondo esemplare della ricostruzione in 3D del fregio sarà in mostra al Salone del Restauro di Ferrara (21-23 marzo 2018).

Beni culturali, ENEA ricostruisce in 3D Fregio delle Sfingi ai Merca...