Beige Book lancia l’allarme: dazi USA creano tensioni commerciali

(Teleborsa) – L’economia americana ha continuato ad espandersi a un passo tra il “modesto” e il “moderato”. E’ quanto rileva il Beige Book, il rapporto sullo stato di salute della crescita a stelle e strisce, compilato dalla Federal Reserve e che servirà nel corso della prossima riunione del Federal Open Market Committee (FOMC). Anche i salari e l’occupazione, continua il rapporto, stanno crescendo allo stesso modo tra “modesto” e “moderato”. Per quanto riguarda il lavoro, l’impossibilità di trovare personale qualificato “ha limitato” la crescita.

A preoccupare sono i dazi negli Stati Uniti. L’amministrazione Trump ha imposto, infatti, dazi sull’acciaio e l’alluminio provenienti da alcuni Paesi, tra cui Cina, Giappone e Russia, poi allargati all’Unione europea, creando tensioni commerciali e rappresaglie da parte dei Paesi chiamati in causa. A parte le preoccupazioni, si legge nel documento, non si vedono ancora gli effetti dei dazi sulle aziende statunitensi che per ora continuano a crescere e ad assumere.

Che i dazi abbiano creato scompiglio non è cosa nuova. Non più tardi di ieri 18 luglio, Christine Lagarde, direttore generale del Fondo Monetario Internazionale ha lanciato l’allarme dicendo che la guerra commerciale in atto “mette a rischio PIL globale”

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Beige Book lancia l’allarme: dazi USA creano tensioni comme...