Bei, finanziamento da 30 milioni per PagoPA

(Teleborsa) – La BEI sostiene i progetti di PagoPA per la digitalizzazione dei servizi pubblici. È questa la finalità dell’accordo di finanziamento perfezionato tra PagoPA e la Banca europea per gli investimenti per un valore di 30 milioni di euro, pari al 50% del programma di sviluppo 2020-2023 della società interamente partecipata dallo Stato.

La mission di PagoPA è la trasformazione digitale dei servizi pubblici affinché siano sempre più facili da usare, sicuri, trasparenti e vicini ai bisogni dei cittadini. Questo, attraverso la gestione della piattaforma pagoPA per i pagamenti digitali verso la Pubblica Amministrazione – da cui, solo negli ultimi dodici mesi, sono stati transati oltre 61 milioni di pagamenti, per un valore economico di oltre 13 miliardi di euro – e attraverso lo sviluppo continuo di prodotti innovativi come l’app IO, punto unico di accesso ai servizi pubblici digitali e altri progetti di trasformazione digitale già in carico alla società.

“Un altro significativo passo avanti nella strategia del governo per il sostegno ai pagamenti elettronici e la digitalizzazione – ha commentato il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri – E’ un piano che comprende anche altre misure già in vigore, come l’abbassamento del tetto sull’utilizzo del contante o il credito di imposta per le commissioni pagate dai piccoli esercenti, utilizzabile già dal mese successivo a quello del pagamento. Allo stesso tempo, lavoriamo all’attuazione di misure che partiranno l’anno prossimo come la lotteria degli scontrini e il cashback. La modernizzazione e la digitalizzazione del Paese sono una nostra priorità e in questo cammino il sostegno di istituzioni europee come la BEI è un segnale importante”.

Soddisfazione ha espresso il Ministro dell’Innovazione e della Digitalizzazione, Paola Pisano. “L’accordo – ha dichiarato – offrirà un contributo notevole alla società pubblica per ampliare e migliorare i servizi digitali per i cittadini. Un cambio di passo nella direzione della trasformazione digitale del Paese, più che mai importante nella fase di ripresa dopo la crisi portata dalla pandemia. Il finanziamento da parte della BEI è un esempio di come le istituzioni europee sono al fianco degli Stati membri per aiutarli a riprendere un cammino di sviluppo e modernizzazione“.

“Lo sviluppo delle reti digitali e dei servizi ad esse connessi è da anni una delle priorità delle politiche di finanziamento della banca dell’Unione europea – ha commentato l’accordo Dario Scannapieco, Vicepresidente della BEI – Un obiettivo cruciale per uno sviluppo economico e sociale armonioso, la cui importanza e’ apparsa ancor piu’ evidente con quanto e’ accaduto durante la fase acuta della pandemia da Covid-19. Per questo sono molto soddisfatto che la Bei possa affiancare PagoPA nella sua missione che vedrà la società lavorare per e a fianco di cittadini e imprese nel processo di ammodernamento in atto della Pubblica Amministrazione”.

“Dalla sua creazione nel luglio 2019, la nostra società – ha commentato Giuseppe Virgone, amministratore unico di PagoPA – è cresciuta rapidamente, ottenendo importanti risultati in anticipo sulla tabella di marcia che ci siamo dati nel nostro piano di sviluppo e posizionandosi quale interlocutore esperto a fianco delle istituzioni governative, per valutazioni strategiche su scelte in ambito digitale che impattano sulla vita delle persone. Il sostegno ricevuto dalla BEI è per noi motivo d’orgoglio e un riconoscimento significativo del valore dei nostri progetti al servizio del Paese, che ci consentirà di accelerare ulteriormente la diffusione di servizi pubblici digitali sempre più a misura di cittadino”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bei, finanziamento da 30 milioni per PagoPA