BCE, Weidmann: attenzione all’estensione delle politiche espansive

(Teleborsa) – Seriamente preoccupato il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, per le conseguenze di una lunga politica monetaria espansiva della BCE.

Durante la presentazione del bilancio 2015 della Banca Centrale tedesca, il banchiere, notoriamente critico nei confronti delle politiche ultra espansive della Banca Centrale Europea, ha dichiarato che i rischi a lungo termine e gli effetti negativi di un ulteriore stimolo monetario “non possono essere semplicemente ignorati”.
“Un ambiente di bassi tassi d’interesse pesa particolarmente sul potenziale degli utili delle banche”, ha spiegato Weidmann specificando che più lunga sarà la fase di tassi d’interesse bassi, “più piccoli saranno gli utili delle banche”.

Mancano meno di due settimane dalla prossima riunione della BCE, che si terrà il 10 marzo, durante la quale il Board potrebbe decidere di estendere o rafforzare lo schema di quantitative easing già adottato oppure di tagliare ulteriormente il tasso sui depositi.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BCE, Weidmann: attenzione all’estensione delle politiche es...