BCE, Schnabel: “PEPP non durerà molti anni. Possibile taglio tasso depositi”

(Teleborsa) – La BCE potrebbe confermare e rafforzare la politica dei tassi negativi, mentre il piano anti pandemico (PEPP) è destinato ad evaporare con la fine dell’emergenza sanitaria. Queste le indicazioni fornite da Isabel Schnabel, membro del comitato esecutivo della banca centrale, in una intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt,

In vista della riunione di dicembre, in cui si attende che vengano “ricalibrate” le misure anti-crisi predisposte dalla BCE, la banchiera ha indicato la possibilità di un ulteriore taglio del tasso sui depositi, che è già negativo a -0,50%, mentre ha segnalato che il PEPP non durerà “molti anni”.

Schanbel ha anticipato che l’attuale ondata della pandemia avrà un impatto minore sull’economia, perché la si sta affrontando con misure più “mirate”, e che la “natura” dei nuovi stimoli rifletterà le attuali condizioni dell’economia.

Riguardo al tasso sui depositi, il membro della BCE afferma che “una ulteriore riduzione sarebbe possibile senza che si raggiunga il livello a cui non funzionano più o sono addirittura dannosi”, aggiungendo che “non sono state prese decisioni al riguardo”.

Quanto al PEPP, il piano di acquisti asset flessibile, varato per contrastare la pandemia, Schnabel preannuncia “ad un certo punto dovremo tornare alla nostra normale cassetta degli attrezzi”, anche se ammette che il “reinvestimento” dei titoli giunti a scadenza sarà più lungo e dipenderà dagli “effetti di lungo termine”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BCE, Schnabel: “PEPP non durerà molti anni. Possibile taglio ta...