BCE, nell’ultima settimana acquisti PEPP in aumento a 18,2 miliardi di euro

(Teleborsa) – Nella settimana al 5 marzo, con il programma PEPP, la BCE ha rilevato titoli per 18,2 miliardi di euro, dopo i 16,9 miliardi di euro di quella prima (che era stato il livello più basso da un mese). Da quando è stato lanciato – marzo 2020 – il piano di acquisti anti-pandemia, il cumulato di titoli ha raggiunto 878,6 miliardi di euro. Sono alcuni dei dati contenuti nel resoconto settimanale di bilancio della Banca Centrale Europea.

L’aumento del ritmo degli acquisti è arrivato al culmine di due settimane in cui diversi esponenti di primo piano della Banca centrale europea avevano emesso ripetuti avvertimenti sul fatto che il recente aumento dei rendimenti dei bond governativi globali potrebbe minacciare la ripresa economica del Vecchio Continente.

La BCE ha anche affermato che sono stati rimborsati 6,3 miliardi di euro di debito giunti a scadenza (vengono rinnovati automaticamente). La dotazione complessiva del programma – compresa la “ricarica” di dicembre – ammonta a 1.850 miliardi di euro e la previsione di Francoforte è che resterà attivo almeno fino a marzo 2022.

Sempre la scorsa settimana la BCE ha acquistato altri 7,2 miliardi di titoli pubblici con il programma PSPP, preesistente alla crisi e il cui cumulato ha raggiunto 2.372,1 miliardi di euro. L’Eurosistema ha anche rilevato 1,2 miliardi di bond garantiti e 2,5 miliari di bond del settore privato. In totale la cifra di acquisti di titoli raggiunta nella prima settimana di marzo 2021 è stata di 29,1 miliardi di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BCE, nell’ultima settimana acquisti PEPP in aumento a 18,2 milia...