BCE, Mersch temporeggia su valuta digitale

(Teleborsa) – La BCE si prepara tecnicamente all’eventuale introduzione di una valuta digitale centrale, ma non è scontato che alla fine decida di procedere. Lo farà solo se dovesse riverlarsi “necessaria” al conseguimento degli obiettivi istituzionali. Lo ha chiarito Yves Mersch, componente del Comitato esecutivo della BCE intervenendo alla conferenza virtuale “Consensus 2020”.

“Sull’uso della tecnologia alla BCE rispettiamo il principio della neutralità – ha spiegato -: non serviamo la tecnologia, ma ce ne serviamo. Introdurremo una valuta digitale unicamente se saremo fermamente convinti che risulti sia necessaria che proporzionata a perseguire il nostro compito di assicurare la stabilità della moneta”.

“Intanto abbiamo preso con scrupoloso interesse l’innovazione digitale e il cambiamento delle aspettative degli utenti di moneta, e stiamo elaborando le nostre considerazioni su una valuta digitale della Banca centrale, sia a livello di BCE e di Eurosistema che in ambito internazionale. Non si tratta solo di scelte tecniche. Hanno implicazioni legali e sulle policy e per questo – ha proseguito Mersch – prestiamo tanta attenzione ai dettagli”. “Se e quando arriverà il momento vogliamo essere pronti – ha concluso il banchiere centrale – e saremo pronti”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BCE, Mersch temporeggia su valuta digitale