BCE lascia tassi fermi a zero e lancia nuovo round TLTRO

(Teleborsa) – La BCE veste i panni della colomba in risposta alla fase di rallentamento dell’economia ed annuncia tassi di interesse fermi a zero per tutto il 2019 ed un nuovo round di misure di stimolo con le aste TLTRO. Lo ha confermato la BCE, al termine della riunione di politica monetaria, sorprendendo un po’ i mercati che attendevano delucidazioni in merito alle aste TLTRO non imminenti.

Nella riunione odierna il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) ha deciso che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente a zero, allo 0,25% e al -0,40%. Cambia però lo scenario temporale, in quanto il Consiglio direttivo ora si aspetta che i tassi d’interesse rimangano ai livelli attuali almeno fino alla fine del 2019 (in precedenza l’estate 2019, Ndr), e in ogni caso per tutto il tempo necessario a garantire la costante convergenza dell’inflazione a livelli inferiori, ma vicini a 2% nel medio termine.

Quanto alle misure non convenzionali di politica monetaria, il Consiglio direttivo intende continuare a reinvestire, integralmente, il capitale rimborsato sui titoli in scadenza nel quadro del programma di acquisto di attività per un prolungato periodo di tempo successivamente alla data in cui inizierà a innalzare i tassi di interesse di riferimento della BCE, e in ogni caso finché sarà necessario per mantenere condizioni di liquidità favorevoli e un ampio grado di accomodamento monetario.

La novità è il lancio di una nuova serie di aste a più lungo termine (TLTRO-III), a partire da settembre 2019 sino a marzo 2021, ciascuna con una scadenza di due anni. “Queste nuove operazioni – sottolinea la BCE – contribuiranno a garantire prestiti bancari a condizioni favorevoli e la regolare trasmissione della politica monetaria.
In particolare, le banche avranno il diritto di prendere in prestito ad ogni asta fino al 30% dello stock di prestiti in portafoglio alla data del 28 febbraio 2019 ad un tasso indicizzato al tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali. “Come il precedente programma TLTRO, questa nuova operazione – si sottolinea – offrirà incentivi a praticare condizioni di credito favorevoli”. Le operazioni di prestito dell’Eurosistema continueranno a essere condotte come procedure di asta a tasso fisso con piena aggiudicazione per tutto il tempo necessario ed almeno fino a marzo 2021.

Il Presidente della BCE Mario Draghi illustrerà i motivi di tali decisioni nella conferenza stampa che avrà luogo questo pomeriggio alle ore 14.30 (ora dell’Europa centrale).

BCE lascia tassi fermi a zero e lancia nuovo round TLTRO