BCE, Lane: prematuro parlare fine Pepp

(Teleborsa) – “Gli Usa e la zona Euro sono in situazioni diverse, ci vorrà molto tempo prima che il mercato del lavoro si riprenda e non è necessario ed è prematuro parlare della fine del Pepp”.


A dirlo, in un’intervista a Bloomberg, Philip Lane, membro del Comitato esecutivo della Bce, a proposito del piano di emergenza pandemico con cui la Banca centrale europea sostiene i Paesi attraverso l’acquisto di titoli di Stato.

“La riunione di settembre della Bce – ha aggiunto – sarà importante, ma mancano ancora molti dati, che arriveranno in autunno”. Spiega quindi che “il momento in cui parlare di tapering arriverà e non sarà più inutile e prematuro”, ma intanto sottolinea come la Bce non abbia un approccio a volume fisso sul Pepp e che le decisioni in proposito non vengono prese meccanicamente. Per il momento osserva come siano in arrivo buone notizie dalle vaccinazioni e la sfida sia intanto quella di preservare condizioni di finanziamento favorevoli.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BCE, Lane: prematuro parlare fine Pepp