BCE, Lagarde: ripresa in corso ma resta fragile

(Teleborsa) – “La ripresa nell’Eurozona è in corso ma resta fragile”. Lo ha detto la Presidente della Banca Centrale Europea, Christine Lagarde, in un’intervista rilasciata a La Provence pubblicata sul sito dell’Istituto centrale. La numero uno della Bce ha poi ribadito che “il debito dei Paesi non va cancellato” perché “sarebbe una violazione dei trattati“.

Inoltre “non avrebbe alcun senso economico, perché i tassi di interesse sono estremamente bassi al momento e perché se un Paese smettesse di ripagare i propri debiti, le banche sarebbero riluttanti a finanziarlo”, ha spiegato Lagarde, sottolineando che questo “è ciò che è successo a Venezuela, Argentina e Libano”.

Ieri, intanto, è arrivato l’allarme dell’OMS. Dopo dieci settimane consecutive di calo, i contagi da Covid-19 sono tornati ad aumentare la settimana scorsa in Europa, sollevando il rischio di una nuova ondata. E’ quanto ha dichiarato Hans Kluge, direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per l’Europa in conferenza stampa. “Ci sarà una nuova ondata nella regione europea, a meno che non rimaniamo disciplinati”, ha sottolineato.

Sempre ieri il Ministro dell’Economia Franco, parlando dell’andamento dell’economia, ha precisato che “è tuttora condizionata dai contagi, la situazione sta migliorando rapidamente e la campagna vaccinale prosegue a ritmi sostenuti” ma “i rischi connessi con le nuove varianti vanno gestiti per evitare di introdurre nuove drastiche misure di distanziamento”. Ha quindi aggiunto che per il secondo trimestre dell’anno “le nostre stime indicano una crescita congiunturale prossima al 2%, significativi incrementi nei trimestri successivi porterebbero una crescita 2021 superiore al 4,5% prevista nel DEF. Un recupero sopra o pari al 5% appare ora raggiungibile” “Ma – ha proseguito – si tratta di un rimbalzo” dopo la caduta del 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BCE, Lagarde: ripresa in corso ma resta fragile