BCE, gli analisti alle prese con le stime su inflazione e crescita

(Teleborsa) – Inflazione rivista al ribasso per il 2016 e il 2018, invariata nel 2017. Crescita del PIL reale ritoccata al rialzo nel 2016, ma in calo per il 2018 e più in avanti. Tasso di disoccupazione in calo. Sono queste le stime degli analisti della BCE.

All’indomani della riunione di Politica Monetaria dell’Eurotower che ha deciso per lo status quo sui tassi, gli analisti spiegano che ci vorrà ancora del tempo per riportare l’inflazione al 2%.

Per il 2016 la stima sui prezzi al consumo su base annua viene ridotta da +0,3% a +0,2%. Per il 2017 si resta ferme a +1,2% mentre per il 2018 si passa da +1,5% a +1,4%. La stima di lungo termine ossia al 2021, vede l’indice dei prezzi al consumo invariato, rispetto alla precedente stima, al +1,8%.

Per quanto riguarda la crescita, le aspettative del PIL reale si attestano a +1,6% per il 2016, +1,4% per il 2017, +1,5% per il 2018 e +1,6% per il lungo termine (ossia al 2021).

Sul mercato del lavoro, le previsioni medie del tasso di disoccupazione passano dal +10,1% del 2016, al + 9,7% del 2017 al +9,3% del 2018. Questo implica aspettative invariate per il 2016 e il 2017, mentre per il 2018 lo scarto di revisione al ribasso è pari allo 0,2%. La previsione media per il tasso di disoccupazione a più lungo termine (nel 2021) è stata rivisto al ribasso di 0,1% a +8,7%.

BCE, gli analisti alle prese con le stime su inflazione e crescit...