BCE, esperti settore privato alzano stime su PIL e inflazione

(Teleborsa) – Economisti ed esperti del settore privato nell’area euro della BCE stimano che l’economia dell’Eurozona cresca quest’anno al ritmo del 4,7% e si espanda del 4,6% nel 2022 e del 2,1% nel 2023. Il PIL registrerà, poi, una crescita dell’1,4% al 2026. Si tratta di previsioni in miglioramento rispetto alle stime di aprile quando era stata stimata una espansione al ritmo del 4,2% nel 2021, del 4,1% nel 2022 e dell’1,9% nel 2023. Lo riporta la stessa istituzione con la sua indagine Survey of Professional Forecasters.

Quanto all’inflazione, i previsori si attendono una salita dell’1,9% quest’anno, dell’1,5% nel 2022 e dell’1,5% nel 2023. Rispetto alle precedenti stime, le proiezioni sono state riviste al rialzo dello 0,3% per quest’anno e dello 0,2% per il prossimo; invariate invece sul 2023. Per il lungo periodo, le attese di inflazione al 2026 sono all’1,8% dal precedente +1,7%.

Sul fronte disoccupazione, gli esperti prevedono un tasso all’8,1% quest’anno, nel 2022 al 7,8% e nel 2023 al 7,5%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BCE, esperti settore privato alzano stime su PIL e inflazione