BCE conferma tassi fermi fino a estate 2019 e ritiro Piano QE

(Teleborsa) – Il Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) ha deciso, nella riunione di oggi, 13 dicembre 2018, di mantenere invariati i tassi d’interesse ai minimi storici: il tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento, i principali i tassi di interesse sul meccanismo di rifinanziamento marginale e anche quelli sulla linea di deposito restano rispettivamente allo 0,00%, 0,25% e -0,40%.

Il Consiglio ha anche confermato che lascerà i tassi di interesse ai livelli attuali almeno durante l’estate del 2019, e in ogni caso, per il “tempo necessario a garantire una costante e prolungata convergenza dell’inflazione a livelli inferiori ma prossimi a 2% a medio termine”.

Per quanto riguarda le misure di politica monetaria non standard, meglio note come Quantitative Easing, gli acquisti netti nell’ambito del programma di acquisto di attività (APP), si concluderanno a dicembre 2018.

Il Consiglio direttivo ha migliorato le linee guida sul reinvestimento, annunciando che intende continuare a reinvestire per intero i principali pagamenti dei titoli in scadenza acquistati nell’ambito del programma QE per un periodo prolungato oltre la data in cui inizierà ad aumentare i tassi di interesse chiave della BCE e, in ogni caso, fino a quando sarà necessario mantenere, insieme ad un ampio margine di accomodamento monetario, condizioni favorevoli di liquidità.

Si attende per le 14:30 la consueta conferenza stampa in cui il Presidente della BCE Mario draghi commenterà le decisioni assunte.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BCE conferma tassi fermi fino a estate 2019 e ritiro Piano QE