BCE, al via il direttorio. Il focus resta sul tapering

(Teleborsa) – L’attenzione di mercati e analisti sono puntati sul direttorio della BCE, che ha preso il via oggi, 19 Luglio, per terminare domani 20 Luglio, con l’annuncio sui tassi in Eurolandia.

Il focus resta concentrato sulla futura strategia di progressiva uscita dagli stimoli monetari, anche se l’inflazione in frenata e l’euro in salita contemplano la linea accomodante seguita finora dal Presidente Mario Draghi.

Fattori che dovrebbero ancora tenere a bada i “falchi”, ovvero coloro che nel direttorio vorrebbero invece procedere celermente ad una normalizzazione della politica monetaria.

I tassi in Europa sono fermi a zero da parecchi anni e, dal 2015, la banca centrale ha aggiunto un massiccio quantitative easing tramite un piano di acquisti di titoli di Stato, che è previsto proseguire al ritmo di 60 miliardi di euro al mese fino a fine anno. Ma la BCE deve far sapere, prima della sua scadenza (del piano di stimoli), cosa intende fare nei mesi successivi con il QE.

Il meeting al via oggi potrebbe iniziare questa discussione o rinviare il tutto a settembre. Tuttavia ogni indicazione sarà valutata dagli analisti con molta attenzione. Le novità, infatti, potrebbero arrivare dalla conferenza stampa esplicativa che il banchiere terrà dopo l’annuncio su tassi e stimoli, da cui non è attesa alcuna variazione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BCE, al via il direttorio. Il focus resta sul tapering