BBVA valuta di tagliare 3.000 posti di lavoro in Spagna

(Teleborsa) – BBVA, gruppo bancario spagnolo originario dei Paesi Baschi, sta valutando la possibilità di tagliare circa 3.000 posti di lavoro in Spagna, che corrispondono a circa il 10% dei dipendenti nel Paese, secondo quanto riporta il quotidiano economico spagnolo Expansion, citando fonti a conoscenza della situazione.

Il mese scorso, l’amministratore delegato della banca Onur Genc aveva dichiarato che l’istituto di credito stava esaminando l’implementazione di piani di riduzione dei costi in aree geografiche a bassa crescita, “compreso un programma di ristrutturazione rapida (in Spagna)” nel 2021.

Il mercato spagnolo, analizzando i risultati del 2020, pesa soltanto il 15% sul totale degli utili, meno dei proventi realizzati in Messico e Turchia, e appena sopra (11%) quelli in USA e Sud America.

BBVA sta scambiando in leggero ribasso rispetto alla vigilia, in calo dello 0,65% a 4,588. Le implicazioni tecniche assunte avvalorano l’ipotesi di una prosecuzione della giornata in senso erratico con resistenza vista a quota 4,616 e primo supporto stimato a 4,552.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BBVA valuta di tagliare 3.000 posti di lavoro in Spagna