BBVA, utile in aumento e buyback fino a 3,5 miliardi di euro

(Teleborsa) – BBVA, una delle dieci banche più grandi dell’eurozona per capitalizzazione di mercato, ha registrato un utile netto di 1,4 miliardi di euro nel terzo trimestre dell’anno, superiori agli 1,225 miliardi di euro del terzo trimestre del 2019 (pre-pandemia) e agli 1,06 miliardi di euro stimati dagli analisti, secondo dati Refinitiv.

“I nostri risultati hanno mostrato un’eccellente evoluzione nel terzo trimestre del 2021. L’utile netto ha raggiunto 1,4 miliardi di euro grazie a una forte crescita dei ricavi principali e a una solida performance di rischio sottostante – ha commentato il CEO Onur Genç – La solidità patrimoniale ci consente di continuare a crescere e di aumentare le distribuzioni dei nostri azionisti. In questo senso, la BCE ha autorizzato il piano di riacquisto di azioni fino al 10% delle nostre azioni con una dimensione massima di 3,5 miliardi di euro, uno dei più grandi in Europa fino ad oggi”.

Negli scorsi giorni il gruppo spagnolo ha annunciato di voler puntare sul mercato italiano con una banca retail completamente digitale, dopo oltre tre decenni di presenza tramite l’attività bancaria wholesale. Nell’offerta di BBVA in Italia spicca una carta senza PAN (numero di carta) o CVV (codice di verifica) stampati. Il codice di verifica viene infatti generato dall’applicazione ogni volta che il cliente fa un acquisto.

Il mercato ha premiato la trimestrale e il piano per un maxi-buyback. Spicca il volo il titolo Bbva, che si attesta a 6, con un aumento dell’8,46%. Operativamente le attese sono per un proseguimento della giornata in senso positivo con resistenza vista in area 6,03 e successiva a quota 6,12. Supporto a 5,94.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BBVA, utile in aumento e buyback fino a 3,5 miliardi di euro