Basta guerra: Londra mette all’asta Sky

(Teleborsa) – Colpo di scena nell’interminabile battaglia per la conquista di Sky. Dopo molti mesi di offerte e rilanci da parte della 21st Century Fox e di Comcast, i due colossi dei media statunitensi intenzionati a mettere le mani sul broadcaster paneuropeo di base a Londra, scende in campo il Takeover Panel. L’Authority britannica ha organizzato un’asta della durata di 24 ore che si terrà tra venerdì 21 e sabato 22 settembre e nella quale saranno possibili al massimo tre round di offerte.

Alla procedura parteciperanno sia Fox che Comcast. Lo scorso 11 luglio Fox aveva aveva rilanciato su Sky fino a 14 sterline ad azione valutandola 24,5 miliardi di sterline mentre il giorno successivo Comcast aveva alzato l’offerta a 14,75 sterline, portando la valutazione della società a quota 26 miliardi.

A inizio settembre, per prendere tempo, Fox aveva presentato i documenti formali dell’ultima offerta, cosa che, secondo le regole del Regno Unito, avrebbe permesso al conglomerato di Rupert Murdoch di avere la possibilità di presentare una nuova proposta di acquisto entro il 22 settembre. Questa data ora sancirà direttamente la vincitrice di questa battaglia. Nel primo round Fox avrà la possibilità di alzare la posta. In caso di aumento Comcast potrà a sua volta rilanciare. Le offerte, segrete, saranno consegnate ad un “arbitro” del Panel. Questa procedura, molto comune nelle transazioni commerciali, è invece piuttosto rara quando riguarda una public company di grande portata.

Da ricordare che al momento che la 21st Century Fox ha deciso di vendere una parte del proprio business a Walt Disney, compresa la sua quota in Sky, se Fox dovesse vincere, Disney emergerebbe come la proprietaria dell’intera pay-tv britannica.

Basta guerra: Londra mette all’asta Sky