Bankitalia, salvataggio banche venete “inevitabile” e “vantaggioso”

(Teleborsa) – Bankitalia ritiene che il salvataggio delle banche venete sia  stata “un’operazione necessaria e inevitabile” caratterizzata da “costi contenuti per lo Stato”. Ad affermarlo oggi è stato il vicedirettore dell’Istituto centrale, Fabio Panetta. nel corso di un briefing con la stampa.

“E’ sbagliato dire che lo Stato ci perde. Forse ci guadagna, e se ci perde è in maniera ridotta e quindi capace di sopportarlo”, ha affermato il dirigente dell’Istituto di Via Nazionale, aggiungendo che un anno fa il costo della risoluzione delle due banche  “sarebbe stato superiore”. 

Secondo Panetta, il salvataggio ha “evitato uno shock finanziario e uno shock per l’economia reale”, che avrebbe travolto 20 mila piccole imprese e 600 mila persone. Per il dirigente, inoltre, questa misura “può rappresentare un punto di svolta per l’immagine e la percezione del sistema bancario italiano” con conseguente allentamento delle tensioni di carattere sistemico sul settore creditizio.

Quanto a Intesa Sanpaolo, il dirigente di Palazzo Koch ha affermato che”ha le dimensioni, la struttura e il management per rendere redditizia la parte buona” delle due banche venete.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bankitalia, salvataggio banche venete “inevitabile” e &#82...