Bankitalia, nuovo record per il debito pubblico a luglio

(Teleborsa) – Nuovo record per il debito pubblico dell’Italia, con lo stock delle passività della pubblica amministrazione che hanno raggiunto i 2.770,463 miliardi di euro nel mese di luglio. Si tratta del livello più alto mai raggiunto nelle serie storiche, dopo i 2.767,885 miliardi di giugno, mentre a maggio c’era stata una leggera moderazione. Lo comunica la Banca d’Italia nella pubblicazione mensile “Finanza pubblica: fabbisogno e debito”.

Vita media dei Titoli di Stato

Secondo il disaggregato per maturazione residua fornito dell’istituzione di Via Nazionale, la vita media dei titoli di Stato in circolazione è di 7,6 anni, con 606 miliardi di euro in scadenza entro un anno, 887 miliardi in scadenza tra 1 e 5 anni e altri 1.277 miliardi in scadenza oltre 5 anni.

Emissioni nette di obbligazioni

Nel mese di luglio i settori residenti hanno registrato rimborsi netti di obbligazioni per 1,4 miliardi di euro. Le amministrazioni pubbliche hanno effettuato emissioni nette pari a 4,3 miliardi di euro: vi hanno contribuito le emissioni nette di BTP (4,8 miliardi) e CCT (1,1 miliardi) a fronte di rimborsi netti di BOT (1,0 miliardi), titoli internazionali (0,3 miliardi) e titoli delle amministrazioni locali (0,3 miliardi). Le banche hanno effettuato rimborsi netti per 1,7 miliardi di euro. I rimanenti settori hanno effettuato rimborsi netti per 4,0 miliardi di euro (le società non finanziarie per 1,4 miliardi e gli altri intermediari finanziari per 2,6 miliardi).

Rendimenti dei titoli di Stato guida

Nel mese di agosto i rendimenti a scadenza lordi dei BTP guida a 3, 10 e 30 anni si sono ridotti di 1, 6 e 7 punti base, portandosi rispettivamente al 2,05, al 3,30 e al 3,53 per cento. Il rendimento del CCT guida è aumentato di 4 punti base, portandosi allo 0,96 per cento.