Bankitalia frena l’ottimismo: taglia le stime di crescita dell’Italia

(Teleborsa) – Dopo aver lanciato un monito sulla crescita, la Banca d’Italia ha rivisto al ribasso le stime sul PIL italiano. Il quadro previsivo, spiega via Nazionale, risente della debolezza dello scenario internazionale, che riflette soprattutto il rallentamento delle economie emergenti, in linea con le valutazioni più recenti delle organizzazioni internazionali. Continuerebbero, invece, a sostenere la crescita le condizioni monetarie ampiamente espansive, l’orientamento della politica fiscale e il permanere del prezzo del petrolio su bassi livelli.

In questo quadro, la crescita dell’Italia sarebbe sospinta soprattutto dalla domanda interna. Nel primo trimestre di quest’anno il PIL è aumentato dello 0,3 per cento, con un lieve rafforzamento rispetto alla fine del 2015; le più recenti informazioni congiunturali indicano una crescita analoga per il trimestre in corso. In media d’anno, il prodotto aumenterebbe dell’1,1 per cento; accelererebbe
all’1,2 per cento sia nel 2017 sia nel 2018. Tali valutazioni sono in linea con quelle delle principali istituzioni internazionali. Rispetto alle proiezioni macroeconomiche pubblicate nel Bollettino economico di gennaio 2016, la stima di crescita è stata rivista al ribasso,
riflettendo soprattutto un più debole andamento dell’economia mondiale. A gennaio si prevedeva un +1,5% per il 2016 e un +1,4% per il 2017.

Si prevede, inoltre, un rafforzamento dell’occupazione e prezzi ancora vicino allo zero nella media di quest’anno per poi risalire
solo gradualmente (allo 0,9 per cento nel 2017 e all’1,5 nel 2018).

Il quadro previsivo sconta uno scenario internazionale ancora debole nel 2016 e in graduale rafforzamento nel successivo biennio. Lo scenario incorpora le misure contenute nella legge di stabilità per il 2016, in particolare gli sgravi sulla tassazione immobiliare e gli incentivi agli investimenti in beni strumentali e tiene conto del quadro programmatico di finanza pubblica delineato nel Documento di economia e finanza 2016.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bankitalia frena l’ottimismo: taglia le stime di crescita dell&#...