Bankitalia conferma l’exploit delle sofferenze: sfiorano 200 miliardi al top da gennaio

(Teleborsa) – Le sofferenze bancarie sfiorano i 200 miliardi di euro (per l’esattezza 199,99 miliardi). Lo rivela l’ultimo rapporto Bankitalia, relativo al mese di maggio, segnalando un netto peggioramento rispetto ai 198,3 miliardi di aprile. Le sofferenze riavvicinano così il picco toccato a gennaio di circa 202 miliardi.

Rallenta comunque il tasso di crescita dei crediti inesigibili al 3,2% dal 3,5% precedente, escludendo le cartolarizzazioni e le altre cessioni di crediti.

I prestiti al settore privato (corretti per le cartolarizzazioni) evidenziano a maggio una crescita dello 0,8%, doppia rispetto allo 0,4% di aprile. In particolare i prestiti alle famiglie sono cresciuti dell’1,5% (1,2% il precedente) e quelli alle società non finanziarie dello 0,3% (-0,6% ad aprile).

I tassi d’interesse praticati sui mutui, comprensivi delle spese accessorie, sono stati pari al 2,61%, in calo rispetto al 2,66% del mese precedente. I tassi applicati dalle finanziarie su credito al consumo sono calati all’8,32% dall’8,35%. I tassi d’interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie di importo fino a 1 milione di euro sono calati al 2,53% 2,57% precedente.

Bankitalia conferma l’exploit delle sofferenze: sfiorano 200 mil...