Bank of Japan rivede strategia: cambia policy ETF e allarga banda oscillazione rendimenti

(Teleborsa) – La Bank of Japan rende più sostenibile la sua politica monetaria ultra espansiva e, al termine della due giorni di politica monetaria, annuncia alcune novità in materia di tassi ed acquisti asset. Una modifica che era stata annunciata a dicembre, quando la banca del Giappone aveva anticipato per marzo una review dei suoi strumenti, al fine di renderli più “efficaci e sostenibili”.

In particolare, la banca centrale giapponese ha annunciato un ampliamento della banda di oscillazione dei rendimenti a lungo termine attorno al target, portandola allo 0,25% dallo 0,20% precedentemente indicato. La BoJ però non applicherà la regola in modo rigido ed automatico se i tassi di sposteranno temporaneamente al di sotto della banda.

Questa modifica le consentirà di mantenere uno stimolo più prolungato per rivitalizzare l’inflazione. “Abbiamo ritenuto necessario mantenere l’allentamento monetario in una forma sostenibile per raggiungere il nostro obiettivo di inflazione del 2%”, ha spiegato la banca centrale.

La BoJ ha poi abbandonato la sua guidance sull’acquisto di ETF ad un ritmo annuale di 6 trilioni di yen, indicando che effettuerà acquisti in modo molto flessibile, solo quando sarà necessario e solo per ETF collegati al Topix, entro un tetto di 12 trilioni di yen all’anno.

Confermato invece a -0,1% il livello dei tassi d’interesse a breve termine, così come il target zero per il rendimento le obbligazioni decennali, che è parte della sua politica di controllo dei rendimenti (Yield Curve Control).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bank of Japan rivede strategia: cambia policy ETF e allarga banda osci...