Bank of Japan conferma potenza di fuoco e prolunga misure a settembre 2021

(Teleborsa) – La Bank of Japan ha confermato oggi una politica monetaria fortemente espansiva ed ha prolungato il piano di finanziamenti d’emergenza sino a settembre 2021. Originariamente la chiusura era prevista con la fine dell’anno fiscale a marzo 2021.

La banca centrale giapponese ha così confermato tassi d’interesse sui minimi storici e negativi (-0,1%), reiterando anche la politica dello yieald curve control, con la fissazione di un tetto al rendimento dei titoli di stato attorno allo zero. Acquisti illimitati di titoli del debito pubblico ed un piano di acquisti asset per 20mila miliardi di yen completano il quadro delle misure approntate.

Una decisione attesa dal mercato, in considerazione delle incertezze che caratterizzano ancora il quadro economico generale. La BoJ ha infatti indicato che la pandemia di Covid-19 continuerà ad esercitare “pressioni ribassiste sull’attività economica e sui prezzi per un periodo prolungato”.

La banca centrale promette che valuterà un ulteriore allentamento monetario efficace e sostenibile, al fine di sostenere l’economia e raggiungere così l’obiettivo di stabilità dei prezzi del 2%. Considerato il successo del piano di quantitative easing e dello strumento di controllo dei rendimenti, la BoJ ha ritenuto che non vi fosse bisogno di cambiarlo ed ha assicurato c he valuterà le varie misure condotte nell’ambito di questo quadro, pubblicandone i risultati al meeting di marzo 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bank of Japan conferma potenza di fuoco e prolunga misure a settembre ...