Bank of England, Haskel: troppo presto per inasprire la politica monetaria

(Teleborsa) – “Per ora, una politica restrittiva non è la politica giusta“. È quanto ha sostenuto Jonathan Haskel, membro del Monetary Policy Committee della Banca d’Inghilterra, in un intervento alla University of Liverpool Management School. Haskel ha spiegato che, nell’immediato, il rischio di una stretta monetaria preventiva che limiti la ripresa continua a superare il rischio di un periodo temporaneo di inflazione al di sopra dell’obiettivo.

“L’immenso sostegno all’economia durante la pandemia sembra aver evitato profonde cicatrici – ha spiegato – L’attesa di un futuro migliore potrebbe alimentare la domanda odierna e quindi aumentare la pressione inflazionistica. Ma gran parte dell’inflazione sarà temporaneamente alta a causa della base bassa da cui i prezzi stanno aumentando”.

“Inoltre, l’economia non si è ancora completamente ripresa e nei prossimi mesi dovrà affrontare due venti contrari: la variante Delta altamente trasmissibile e un inasprimento della politica fiscale – ha aggiunto – In questo contesto, le considerazioni sulla gestione del rischio sconsigliano un inasprimento preventivo della politica monetaria fino a quando non saremo maggiormente sicuri che l’economia si stia riprendendo in modo coerente con il raggiungimento duraturo dell’obiettivo di inflazione”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bank of England, Haskel: troppo presto per inasprire la politica monet...