Banda ultralarga, Enel Open Fiber porta la fibra a Cagliari

(Teleborsa) – Entro luglio 2017 il 50% delle abitazione di Cagliari potrà disporre di una velocità di connessione dieci volete superiore a quella attuale. L’annuncio è arrivato direttamente dal sindaco Massimo Zedda che stamattina ha presentato a Palazzo Bacaredda il progetto “Fiber to the Home”, in grado di supportare velocità di trasmissione di 1Gbps sia in modalità download che in upload. Con lui l’amministratore delegato dell’Enel Open Fiber (EOF) Tommaso Pompei, l’assessore Luisa Anna Marras, l’assessore Claudia Medda e il presidente della Commissione Patrimonio Fabrizio Salvatore Marcello.

La trasmissione e ricezione di dati informativi, inviati e ricevuti simultaneamente, sarà enormemente superiore rispetto ad oggi, “fino a 1Gbp per secondo”, ha precisato Pompei spiegando che l’investimento previsto per realizzare circa 500 chilometri (440 di rete interrata e 60 di rete aerea) è di 20 milioni di euro.

Per l’istallazione della fibra verranno prevalentemente utilizzati i sottoservizi e cavidotti esistenti in modo da consentire importanti risparmi economici e riduzione del consumo di suolo. Dove non sarà possibile, saranno invece realizzati microcantieri. 

“Enel Open Fiber è un operatore infrastruttuale. Non vendiamo servizi ai clienti finali ma vendiamo all’ingrosso agli operatori”, ha proseguito Pompei in occasione della conferenza stampa per l’accordo con il Comune di Cagliari per la digitalizzazione del capoluogo sardo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banda ultralarga, Enel Open Fiber porta la fibra a Cagliari