Banda larga, scade l’esclusiva per la fusione fra Metroweb e Enel Open Fiber

(Teleborsa) – Scade oggi l’esclusiva per la fusione fra Enel Open Fiber, la società creata da Enel per attuare il piano banda ultralarga, e Metroweb, controllata da Cdp ed F2i. L’integrazione è finalizzata a realizzare il cablaggio di tutto il territorio nazionale.

L’esclusiva per la fusione doveva scadere il 3 luglio scorso, ma è stata poi prorogata al 20 luglio per approfondire alcune questioni su governance e sul nodo Fastweb, che è coinvolta con Metroweb nell’area di Milano coin una quota superiore al 10% ed ha una clausola di lock up in scadenza nel 2017. 

Ora non dovrebbe esservi un altro rinvio, il che sembra confermare che l’intesa è vicina, dopo che i CdA di Cdp e F2i hanno già dato il via libera all’opedrazione. Poi, il CA di Enel convocato per il prossimo 28 luglio dovrà approvare l’operazione. 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banda larga, scade l’esclusiva per la fusione fra Metroweb e Ene...