Banco Popolare chiude in anticipo l’aumento di capitale

(Teleborsa) – Banco Popolare conclude con successo l’aumento di capitale propedeutico alla fusione con BPM, chiudendo in anticipo l’offerta dei diritti inoptati. La banca ha infatti venduto i circa 2,2 milioni di diritti di opzione non esercitati, che danno diritto alla sottoscrizione di quasi 2,9 milioni di azioni, per un controvalore pari a 6,2 milioni di euro.

L’offerta, avente ad oggetto un massimo di 465 milioni di azioni, per un controvalore complessivo pari a quasi 1 miliardo di euro, risultava garantita per la sua totalità da Mediobanca e BofA Merrill Lynch, in qualità di Joint Global Coordinators e Joint Bookrunners.

Nell’ambito dell’operazione di aumento di capitale in opzione, Banca Aletti & C. S.p.A. agisce in qualità di financial advisor.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banco Popolare chiude in anticipo l’aumento di capitale