Banco di Sardegna: confermati risultati preliminari

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione del Banco di Sardegna, riunitosi in data odierna sotto la Presidenza di Antonio Angelo Arru, ha confermato i risultati preliminari individuali e consolidati relativi all’esercizio 2019 già approvati e comunicati lo scorso 4 febbraio 2020.

Il bilancio si chiude nel segno della continuità e conferma la grande solidità patrimoniale, con un CET 1 Ratio phased-in al 31,58% e Tier 1 Ratio phased-in al 31,88% tra i migliori del sistema, la buona crescita dei ricavi, il miglioramento della qualità del credito e una buona dinamicità dell’andamento commerciale.

Su basi omogenee, il cost/income scende a livello individuale di oltre 10 punti percentuali attestandosi al 63,7%, grazie alla crescita del 7,3% dei ricavi della gestione caratteristica e alla riduzione del 9,1% dei costi operativi, escludendo la manovra straordinaria sul personale.

Sul lato del credito, le variazioni di crescita più significative riguardano i mutui casa, con un nuovo erogato di 440 milioni (+11%), mentre nella raccolta si registrano aumenti del 12,3% nella diretta (al netto dei pronti contro termine) e del 16,9% nella gestione del risparmio.

Positiva l’acquisizione di 31 mila nuovi clienti, che fa salire il numero complessivo ad oltre 640 mila.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banco di Sardegna: confermati risultati preliminari