Banco Desio, utile in calo nei primi nove mesi del 2018

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione del Banco di Desio e della Brianza S.p.A. ha approvato la Relazione finanziaria trimestrale consolidata al 30 settembre 2018, che ha evidenziato un utile netto consolidato (di pertinenza della Capogruppo) pari a 23,3 milioni di euro, influenzato dall’onere connesso alla cartolarizzazione di crediti a sofferenza mediante schema GACS per un valore nominale di circa 1 miliardo. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno il dato evidenzia una contrazione del 13,3%.

Significativa la riduzione dell’incidenza di crediti NPL: Crediti deteriorati lordi / Impieghi lordi al 7,5% (ex 15,1% al 31.12.2017); Crediti deteriorati netti / Impieghi netti al 4,2% (ex 8,4%).

Il totale delle masse amministrate della clientela al 30 settembre 2018 è risultato di circa 25 miliardi di euro, con un decremento complessivo per circa 0,1 miliardi di euro rispetto al saldo di fine esercizio 2017, pari allo 0,5%, attribuibile all’andamento della raccolta diretta (-1,8%), parzialmente compensato da quella indiretta (+0,5%).

Il coefficiente patrimoniale Common Equity Tier1 ratio, costituito dal Capitale primario di classe 1 (CET1) rapportato alle Attività di rischio ponderate è risultato pari all’11,6%.

Banco Desio, utile in calo nei primi nove mesi del 2018