Banco Desio, il CDA approva il piano industriale 2021-2023

(Teleborsa) – ll Consiglio di Amministrazione del Banco di Desio e della Brianza ha approvato oggi il piano industriale di gruppo per il triennio 2021-2023. Le iniziative per i prossimi tre anni riguardano soprattutto l’ottimizzazione dei costi, la rivisitazione dell’offerta dei prodotti bancari e rafforzamento della omnicanalità, il sostegno alle imprese e l’ottimizzazione del funding.

In dettaglio, il piano industriale prevede una crescita programmata degli impieghi (+ 2,4% vs mercato 1,7%) e del risparmio gestito (+9% vs mercato 5, 1%). Inoltre, il Banco rafforza la propria sostenibilità economica portando a fine 2023 i principali indici di redditività (ROE al 5,4%; cost/income ratio al 62%) in linea con le best performance di sistema nel mantenimento di una forte attenzione sulla qualità degli impieghi (NPL Ratio al 5,5%). Dal punto di vista patrimoniale si riconferma la capacità del Banco di mantenere un livello di CET1 ben superiore ai requisiti SREP (CET1 fully loaded 2023: 10,4%).

Il modello distributivo sarà sempre più integrato e omnicanale. Particolare rilevanza è posta al riassetto della rete commerciale che prevede una diversa segmentazione/modello di coverage Wealth Management e Imprese, con conseguente revisione dei ruoli
commerciali e la ricerca di sinergie tra gestori Private ed Imprese al fine di intercettare i bisogni finanziari degli imprenditori. L’efficientamento della rete distributiva passerà anche attraverso la razionalizzazione della presenza sul territorio, con l’accorpamento/chiusura di 25 filiali.

Nel triennio si prevede che gli impieghi crescano in particolare nei comparti mutui ipotecari residenziali (+5%), prestiti verso le PMI (+8,5%), credito agrario, credito al consumo mentre è prevista una riduzione mirata dell’esposizione verso clienti corporate ad alto assorbimento di capitale e limitata marginalità. In particolare, è previsto un incremento dei crediti verso la clientela (2,3% cagr 2020-23) sostenuti dalla crescita dei finanziamenti a piccole medie imprese cui fa da contraltare un progressivo alleggerimento della posizione sui clienti corporate.

Il costo del personale è previsto in progressiva diminuzione grazie ai risparmi derivanti dalla riduzione di organico (-175 risorse) che più che compensano i costi addizionali dovuti al rafforzamento della struttura organizzativa (+60 risorse).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banco Desio, il CDA approva il piano industriale 2021-2023