Banco BPM, oltre 1 miliardo di utile nel 2024. Castagna, obiettivi ambiziosi ma raggiungibili

(Teleborsa) – Banco BPM, nei primi 9 mesi dell’anno, ha registrato un utile netto di 472 milioni di euro, in crescita del 79,8% rispetto allo stesso periodo del 2020. L’utile netto adjusted si è attestato a 565 milioni di euro, mentre il risultato della gestione operativa è salito a 1,53 miliardi (+20,8%), con proventi operativi saliti a 3,42 miliardi (+10,5%).

Per quanto riguarda i coefficienti patrimoniali, il Cet1 fully phased è risultato pari al 13,3% (in crescita rispetto al 12,9% di fine giugno 2021). Il texas ratio è in ulteriore miglioramento al 29,2% rispetto al 38,6% di fine 2020.

Nel solo terzo trimestre, l’utile netto è stato di 110,7 milioni di euro.
Banco BPM ha approvato il piano industriale 2021-2024 che si fonda su 3 pilastri chiave e mira a remunerare in maniera significativa gli azionisti al fine di realizzare una crescita sostenibile della redditività. Il piano, chiamato “delivering value in a new growth-oriented environment” prevede un “solido track record nella generazione di ricavi” abbinato a un “attento controllo dei costi” ed a un “contenuto profilo di rischio”.

Il piano prevede il conseguimento di un utile di circa 740 milioni di euro nel 2023 e di oltre 1 miliardo nel 2024, con una crescita media annua del 33,4% rispetto ai 330 milioni del 2020. I ricavi sono stimati crescere mediamente del 2,4% annuo a 4,6 miliardi nel 2024 (a 4,3 miliardi nel 2023), mentre la crescita del risultato operativo è attesa nell’ordine del 6% annuo a oltre 2,1 miliardi nel 2024 (1,9 miliardi nel 2023). Per gli azionisti è previsto un payout nell’arco di piano pari al 40%.

Il nuovo piano di Banco BPM “si caratterizza per obiettivi ambiziosi ma raggiungibili anche grazie al consolidato track-record realizzato in questi anni” ed “è guidato da priorità strategiche che mirano a remunerare in maniera significativa gli azionisti, a incontrare le aspettative degli altri principali stakeholder (clienti, colleghi, Autorità di Vigilanza) ed a raccogliere le opportunità offerte da processi in corso quali la digitalizzazione e la sostenibilità” – ha commentato Giuseppe Castagna, Chief Executive Officer di Banco BPM –. “Tutto questo con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente il posizionamento competitivo di Banco BPM come solida banca del Paese, punto di riferimento per famiglie, imprese e comunità”. Il piano – sottolinea ancora Castagna – “si fonda su saldi presupposti sia per quanto riguarda lo scenario macroeconomico in ripresa, stimolato tra l’altro dall’avvio del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, sia in riferimento alla solidità del Gruppo e alla sua capacità di agire in contesti di trasformazione”.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banco BPM, oltre 1 miliardo di utile nel 2024. Castagna, obiettivi ...