Banco BPM, ok BCE a modelli interni per requisiti patrimoniali

(Teleborsa) – Banco BPM comunica di aver ricevuto in data 16 febbraio 2018 dalla Banca Centrale Europea l’autorizzazione all’adozione dei propri sistemi interni di risk management (modelli AIRB) ai fini della misurazione dei requisiti patrimoniali relativi al rischio di credito a livello consolidato e dunque mediante estensione degli stessi a BPM S.p.A. L’estensione del modello AIRB già in uso presso la Capogruppo è stata occasione per procedere ad un significativo aggiornamento di quest’ultimo, al fine di tener conto anche dei più recenti orientamenti normativi previsti per la stima di PD e LGD.

L’autorizzazione sarà efficace a partire dalla prossima segnalazione del 31 marzo 2018.

L’autorizzazione determinerà un incremento di CET1 stimabile in circa 80 bps e consentirà di rafforzare ulteriormente la solidità patrimoniale del Gruppo Banco BPM.

Positivo il titolo a Piazza Affari: +1,68%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banco BPM, ok BCE a modelli interni per requisiti patrimoniali