Banche venete, S&P vede rischi legati a percezione investitori-risparmiatori

(Teleborsa) – L’agenzia di rating Standard & Poor’s resta cauta sulle banche venete, salvate dallo Stato assieme a Banca MPS, e sottolinea che “il principale rischio è legato alla percezione che possono avere investitori e depositanti”.

Lo ha detto Mirko Sanna, director financial service di S&P in occasione del “2017 Italy Bank & Sovereign Event”, ricpordando che gran parte dei bond senior è detenuta dal pubblico retail e che bisogna vedere come i risparmiatori reagiranno a eventuali problemi dlele due banche venete (Veneto banca e MPS) e Banca MPS. 

Sanna ha poi spiegato che una ricapitalizzazione unita ad un processo di risanamento con vendita degli asset deteriorati “rassicurerà i depositanti ed i possessori di senior” con possibili “effetti a catena sulle altre banche italiane”.

Veneto Banca ha un rating “B” con outlook negativo che incorpora già il potenziale supporto dello Stato, in mancanza del quale il rating sarebbe stato “CCC”. 

Banche venete, S&P vede rischi legati a percezione investitori-ris...