Banche, stabili le sofferenze a settembre

(Teleborsa) – Stabili le sofferenze delle banche italiane dopo il picco raggiunto due anni fa. In base agli ultimi dati ABI, le sofferenze nette (cioè al netto delle svalutazioni e accantonamenti già effettuati dalle banche con proprie risorse) contabilizzate nei bilanci bancari si sono attestate a 65,8 miliardi di euro a fine settembre.

Si tratta di un valore pressoché stabile rispetto ai 65,6 miliardi del mese precedente e in forte calo rispetto al dato di dicembre 2016 (86,8
miliardi). In particolare, la riduzione è di oltre 23 miliardi rispetto al livello massimo delle sofferenze nette raggiunto a novembre 2015 (88,8 miliardi).

Il rapporto sofferenze nette su impieghi totali si è ridotto a 3,82% (era 4,89% a fine 2016).

Banche, stabili le sofferenze a settembre
Banche, stabili le sofferenze a settembre