Banche salvate, Nicastro: “Obiettivo di vendita entro primavera inoltrata”

(Teleborsa) – Anche per il caso di Banca Etruria, sarà avviata un’azione di responsabilità, su cui “il commissario liquidatore sta lavorando”. Lo ha detto Roberto Nicastro, presidente di Nuova Banca Etruria, in conferenza stampa ad Arezzo. “Il decreto non prevede che l’azione di responsabilità sia avviata dalla banca medesima per i casi più recenti” ha spiegato Nicastro rispondendo a chi chiedeva se anche Nuova Banca Etruria sia intenzionata a intentare un’azione di responsabilità nei confronti degli ex vertici. 

“Nei casi di Cassa di Risparmio di Ferrara e Banca delle Marche, dove il commissariamento è precedente a quello di Banca Etruria – ha precisato Nicastro – sono già state avviate cause per recuperare una somma di 400 milioni di euro da chi è stato oggetto dell’azione di responsabilità”. I numeri spettano al commissario, ma, “ci aspettiamo un’azione importante, anche su Chieti e Arezzo” ha aggiunto. “Le nuove banche che condividono appieno il desiderio di giustizia sono pronte a costituirsi parte civile” in una eventuale azione penale.

Nicastro ha, poi, confermato l’obiettivo del collocamento sul mercato “entro primavera inoltrata”. Tutto, ha affermato, “dipenderà dai sondaggi di mercato”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche salvate, Nicastro: “Obiettivo di vendita entro primavera ...