Banche, per l’authority europea il sistema finanziario resta troppo vulnerabile

(Teleborsa) – L’ESA, authority europea per la supervisione della stabilità finanziaria, ha confermato che il sistema finanziario resta fragile in Europa e che permangono alti rischi di vulnerabilità del settore bancario. 

E’ quanto discende dal Rapporto sui rischi e sulle vulnerabilità del sistema finanziario dell’Unione europea, da cui emerge che c’è una forte interconnessione del sistema finanziario europeo, eredità della crisi del 2007.

Secondo i supervisori, la bassa crescita economica ed i tassi di interesse minimi praticati aumentano le pressioni sulla redditività, rendendo vulnerabile il sistema finanziario, che resta ancorato all’andamento dell’economia. Fra i fattori di rischio viene citata anche la Brexit.

L’ESA ricorda poi che i maggiori problemi dell’industria finanziaria europea sono legati alle sofferenze ed alla necessità di un’azione proattiva degli stakeholders (azionisti, obbligazionisti ecc), per rafforzare il capitale.

Banche, per l’authority europea il sistema finanziario resta troppo vulnerabile
Banche, per l’authority europea il sistema finanziario resta tro...