Banche, Nouy: “Addendum sugli NPL pronto a marzo”

(Teleborsa) – Le banche si tengano pronte per la messa in opera dell’addendum sui crediti deteriorati, che sarà finalizzato a marzo.

A dirlo Danièle Nouy, Presidente del Meccanismo Unico di Vigilanza (Single Supervisory Mechanism, SSM) della Banca Centrale Europea, nell’introduzione alla conferenza annuale che si tiene a Francoforte.

Nouy ha spiegato che le condizioni del settore creditizio europee sono migliorate, grazie anche alla ripresa dell’economia, e che le banche hanno fatto molti progressi diventando più resilienti.

Tuttavia “la mancanza di profittabilità resta preoccupante”, per questo la riduzione dei crediti deteriorati (non performing loans, o NPL), tra i principali elementi di zavorra dei bilanci degli Istituti finanziari, è al momento l’obiettivo prioritario, ha spiegato Nouy.

Negli ultimi due anni gli NPL sono scesi di circa 200 miliardi di euro e gli ultimi dati disponibili – terzo trimestre del 2017 – li indicano a quota 760 miliardi. Nonostante ciò, “restano il principale problema” del settore creditizio europeo. Per questo la BCE ha elaborato una serie di strategie (il cosiddetto “addendum”) per ridurre gli NPL, tutt’ora oggetto di consultazione pubblica. 
 
Strategie che a breve dovranno essere concretizzate dai diretti interessati: l’addendum definitivo sarà infatti pubblicato a marzo. Pertanto, “le banche si tengano pronte”, ha detto Nouy.

Banche, Nouy: “Addendum sugli NPL pronto a marzo”
Banche, Nouy: “Addendum sugli NPL pronto a marzo”