Banche, mai discusso l’intervento dell’ESM per gli Istituti italiani

(Teleborsa) – Il Governo italiano non ha mai discusso con l’UE la possibilità di far intervenire il Fondo ESM – European Stability Mechanism a sostegno delle banche italiane, né l’ipotesi di partecipazione del fondo anticrisi europeo nella ricapitalizzazione di Banca MPS. Una indiscrezione alimentata dal difficile contesto degli Istituti italiani.

Dopo una prima smentita da parte di fonti vicine a Palazzo Chigi, l’indiscrezione è stata sconfessata direttamente dal numero uno dell’ESM, Klaus Regling, in occasione della riunione dell’Eurogruppo a Bratislava. “Non è mai stata discussa, salvo che sui media italiani”, ha detto il direttore del fondo.

Regling ha poi precisato che “l’ESM ha a disposizione i suoi strumenti” e che una tale decisione richiederebbe quantomeno l’unanimità del Board, ma ha aggiunto “non c’è stata assolutamente alcuna discussione di agire in tal senso e non mi attendo che accada”.

Il rumor di una possibile partecipazione all’aumento di capitale di MPS aveva fatto il giro delle sale operative ad inizio settimana, in seguito ad un articolo de La Stampa, ma una fonte vicina a Matteo Renzi aveva subito smentito questa ipotesi. 

Frattanto, anche il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem ha commentato la situazione italiana, dicendo di avere “piena fiducia” nel lavoro che il governo sta facendo per il sistema finanziario italiano.

Banche, mai discusso l’intervento dell’ESM per gli Istitut...