Banche in rosso. MPS perde appeal con precisazioni Padoan

(Teleborsa) – Le banche sono deboli stamattina in Borsa, specie MPS che perde circa il 3%, sul venir meno dell’appeal speculativo sul fronte M&A. Invece, Unicredit mostra una migliore tenuta con un decremento dello 0,67%, facendo poco meglio del comparto (Indice Ftse Italia Banks -1,11%).

Il Presidente designato della banca di piazza Gae Aulenti, Pier Carlo Padoan, ha spiegato in una intervista al Corriere della Sera, che MPS “non ha avuto alcun ruolo nella decisione di Mustier” di dimettersi e che il CdA “non ha ritirato la fiducia all’amministratore delegato, che infatti resta al suo posto fino a fine mandato”.

Padoan ha poi spiegato che le “divergenze” sulle quali l’attuale Ad ha maturato la sua decisione hanno a che fare soprattutto con la “strategia di integrazione fuori dall’Italia”. A questo proposito, Padoan ha affermato che “Unicredit è una banca paneuropea” ma l’ipotesi di nuove aggregazioni all’estero “richiede vari approfondimenti” e soprattutto “più integrazione” in ambito europeo, altrimenti “non costruirebbero valore per tutti gli stakeholder coinvolti: dagli azionisti ai dipendenti”.

Il futuro Ad di Unicredit? Sarà un manager dotato di “un forte standing internazionale, conoscenza consolidata del sistema bancario, leadership inclusiva e visione strategica”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche in rosso. MPS perde appeal con precisazioni Padoan