Banche in denaro. UBI guida i rialzi

(Teleborsa) – Pioggia di acquisti sulle banche rivitalizzate da alcuni risultati positivi annunciati da diversi Istituti nelle ultime sedute e dal clima favorevole che aleggia in Borsa. L’indice settoriale FTSE Italia Banks segna un progresso dello 0,84%.

Tra i player del comparto, UBI si posiziona alla guida del settore mostrando un rialzo di oltre 2 punti percentuali mentre il mercato guarda con fermento al piano industriale su cui la banca guidata da Victor Massiah alzerà il velo lunedì 17 febbraio che sarà basato su una logica stand alone.

Fra gli altri titoli bancari, Banco BPM guadagna l’1,72% il giorno dopo aver annunciato di aver concluso con successo primo bond senior non-preferred per 750 milioni di euro. Rialzi di oltre l’1% per BPER e Unicredit. Intesa Sanpaolo sale dello 0,91%. In progresso frazionale Finecobank (+0,68%) che ha annunciato un utile 2019 in forte crescita e aumento dividendo.

Fuori dal principale paniere, raccolta anche oggi la Popolare Sondrio (+1,47%) protagonista ieri di un forte balzo dopo che l’avvocato generale della corte UE ha dato parere favorevole alla riforma del 2015 che impone la trasformazione delle popolari in società per azioni. La mossa darebbe alla banca – l’unica quotata che non si è ancora trasformata in SpA – la possibilità di una aggregazione con altro istituto.

(Foto: © Cineberg Ug | Dreamstime.com)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche in denaro. UBI guida i rialzi