Banche in denaro nonostante avvertimenti EBA

(Teleborsa) – Ottima giornata per il settore bancario, che procede sugli scudi (Ftse Italila Banks +2%), a dispetto degli avvertimenti dell’EBA sui rischi di un deterioramento della qualità creditizia.

Secondo l’autorità per la vigilanza bancaria europea, la pandemia ha aumentato la necessità di un taglio dei costi ed occorrono nuove aggregazioni per quelle banche che non siano riuscite ad ottenere un livello di redditività sostenibile in una dimensione stand-alone.

Il rapporto annuale di vigilanza ha effettuato il consueto esercizio di trasparenza su un pool di 129 banche europee e 6 del Regno Unito, confermando la generale solidità del settore, sia relativamente all’adeguatezza del capitale che alla liquidità, ma la redditività è sotto pressione per molti Istituti ed incominciano ad emergere segnali preoccupanti sul fronte del rischio di credito, in peggioramento a causa della pandemia.

Oggi in Borsa, brillano Banco BPM, Intesa Sanpaolo e Mediobanca con incrementi superiori al 2%. Bene anche FinecoBank che avvicina un progresso del 3%. Più indietro Unicredit che segna un +0,8% e MPS +0,9%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche in denaro nonostante avvertimenti EBA