Banche, Fitch: quest’anno BCE seguirà attentamente la gestione delle passività

(Teleborsa) – I team di vigilanza della BCE monitoreranno “molto da vicino” le azioni delle banche dell’Area Euro nella gestione delle passività, in particolare con l’avvicinarsi della scadenza delle regole transitorie – “grandfathering” – stabilita per la fine del 2021. È quanto si attende Fitch che ha espresso la sua previsione in una nota di commento al caso della tedesca DZ Bank, che ha deciso di riscattare 1,4 miliardi di euro di strumenti ad oggi computabili nel coefficiente Tier 1, ma che appunto saranno soggetti a modifiche dal prossimo anno.

Secondo l’agenzia di rating, infatti, si assisterà a iniziative analoghe da parte di altre banche e “sul breve termine questo potrebbe causare fluttuazioni sui coefficienti patrimoniali Tier 1 mentre le banche gestiranno le loro passività”.

L’EBA, ricorda Fitch, ha già chiarito la propria preferenza affinché le banche richiamino, rimborsino o riacquistino gli strumenti interessati o modifichino i termini contrattuali prima della scadenza delle regole transitorie per evitare il “rischio di infezione“. Sebbene le banche possano scegliere di mantenere gli strumenti legacy nel loro bilancio escludendoli dai fondi propri regolamentari o dall’MREL, l’Autorità Bancaria Europea, infatti, considera questa come l’ultima opzione disponibile.

L’agenzia di rating rileva inoltre che per la maggior parte delle banche è improbabile che quest’ultima soluzione abbia senso dal punto di vista economico, dati gli elevati costi di finanziamento derivanti dal mantenimento di strumenti di capitale non ammissibili.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche, Fitch: quest’anno BCE seguirà attentamente la gestione ...