Banche, Enria: “Aggregazioni auspicabili. Durata ed effetti pandemia incerti”

(Teleborsa) – La Vigilanza europea è a favore delle aggregazioni bancarie in UE, che consentirà di rafforzare la posizione dei vari gruppi bancari presenti nel Continente, deterioratasi anche a seguito dell’impatto negativo della pandemia di Covid-19 sulla redditività.

Lo ha spiegato il numero uno della Vigilanza della BCE, Andrea Enria, in una intervista a Il Sole 24 Ore, spiegando che “la pandemia metterà ancora più sotto pressione la redditività delle banche, che già è insufficiente“.

“L’aggravarsi di questa debolezza strutturale – ha affermato – potrebbe rendere utile considerare operazioni di aggregazione, anche se non sta a noi, come autorità di vigilanza, intervenire direttamente”.

Enria riconosce però che il sistema bancario per ora ha retto “bene”, ma “la crisi è ancora in una fase delicata” e “l’incertezza è radicale”. In merito alle proiezioni macroeconomiche, infatti, il capo della vigilanza ammette “la verità è che non sappiamo quale sarà il punto di caduta della situazione attuale ne se ci sarà una seconda ondata di contagi e misure di contenimento”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche, Enria: “Aggregazioni auspicabili. Durata ed effetti pand...