Banche, Dijsselbloem: “La crisi dell’Italia non è acuta”

(Teleborsa) – Oggi e domani si riuniscono i ministri delle Finanze europei, per la prima volta dopo la vittoria della Brexit al referendum britannico, del 23 giugno scorso. Accanto ai i vari temi all’ordine del giorno, potrebbe esserci anche il serrato confronto Roma-Bruxelles sulle banche italiane in difficoltà e sul destino del Monte dei Paschi di Siena. Il condizionale è d’obbligo visto che la questione in realtà non figura all’odg delle due riunioni, Ecogruppo ed Ecofin. 

Giungendo agli incontri a Bruxelles, il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, ha precisato che la crisi delle banche italiane è legata alle sofferenze e “non è acuta” e questo “ci dà il tempo di trovare una soluzione”. Le regole sono chiare, ha aggiunto Dijsselbloem e, in questo quadro “una soluzione è sempre possibile”, purché si rispetti il quadro regolatorio.

In merito al dialogo tra il governo italiano e l’UE, il presidente dell’Eurogruppo ha parlato di confronto “costruttivo” con la Commissione europea.

Banche, Dijsselbloem: “La crisi dell’Italia non è acuta”
Banche, Dijsselbloem: “La crisi dell’Italia non è&n...