Banche, crescono i prestiti a famiglie e imprese

(Teleborsa) – Per il settimo mese consecutivo i prestiti a famiglie e imprese, da parte del sistema bancario, registrano un tasso di crescita superiore all’1%.

E’ quanto si evince dal consueto rapporto mensile ABI, sulla base dei dati al 30 settembre 2017, secondo cui i sopra citati sono aumentati dell’1,4%, su base annua, a quota 1.365 miliardi di euro. Sempre a fine settembre, l’ammontare complessivo dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, risultava pari a 1.763,2 miliardi di euro (+1,3% su base annua) ed era “nettamente superiore” (di quasi 44,3 miliardi), all’ammontare complessivo della raccolta da clientela, pari 1.718,9 miliardi di euro. 

Per quanto riguarda i tassi di interesse applicati sui prestiti alla clientela, a settembre 2017 si sono collocati ancora su livelli molto bassi: il tasso medio sul totale dei prestiti si è attestato sul “nuovo minimo storico”, risultando pari al 2,76% (da 2,78% il mese precedente e 6,18% prima della crisi, a fine 2007). In particolare, il tasso medio sulle nuove operazioni di finanziamento alle imprese è risultato pari a 1,68%, rispetto a 1,60% il mese precedente (5,48% a fine 2007).

Il report dell’ABI, rileva inoltre un trend in “forte diminuzione” per le sofferenze nette (al netto di svalutazioni e accantonamenti già effettuati con proprie risorse) delle banche operanti in Italia. Ad agosto, sono scese a 65,3 miliardi di euro: il valore più basso da marzo 2013. Un dato in riduzione sia rispetto ai 66 miliardi del mese precedente sia rispetto a quello di dicembre 2016 (86,8 mld).

Mutui. Nuovo minimo storico del tasso d’interesse medio sulle nuove operazioni per acquisto di abitazioni in Italia. A settembre, il dato si è attestato all’1,97%, contro il 2,11% di agosto 2017 e il 5,72% di fine 2007. L’ABI, fa sapere che sul totale delle nuove erogazioni di mutui circa i due terzi sono a tasso fisso. Sulla base degli ultimi dati ufficiali, relativi ad agosto 2017, l’associazione bancaria conferma la ripresa del mercato dei mutui, con un ammontare in essere delle famiglie che ha registrato una variazione positiva del +2,6% rispetto ad agosto 2016.

Banche, crescono i prestiti a famiglie e imprese