Banche, consumatori: “Aiuto solo a patto che diventino pubbliche”

(Teleborsa) – “Troppo giri di parole e “arzigogolazioni” intorno al sistema bancario: noi troviamo che il rimedio alla difficile situazione attuale sia molto più semplice di quanto possa sembrare” – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef.

Stamane, il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, non ha escluso un intervento pubblico.

I punti fondamentali da affrontare per risollevare l’intero sistema, spiegano Trefiletti e Lannutti, vitale per il Paese e per il suo sviluppo, sono tre.

In primo luogo il sostegno. Il clima di incertezza e le forti speculazioni finanziarie che hanno colpito il mondo bancario e finanziario hanno “intaccato la fiducia” nei confronti dell’intero sistema. “Non abbiamo nulla in contrario a fondi e iniziative di carattere pubblico: se però gli aiuti saranno pubblici, le banche devono diventare pubbliche. Non è pensabile far pagare ai cittadini la ripresa degli istituti per poi garantirne i benefici ed i guadagni a azionisti privati”.

Altro punto fondamentale riguarda la vigilanza. Non ci potrà mai essere certezza e fiducia nel sistema bancario se, prima, non si disporrà un “serio e attento sistema di vigilanza”, con vertici di Banca d’Italia e soprattutto di Consob realmente attivi e schierati nella tutela del diritto al risparmio e degli interessi dei cittadini risparmiatori, no dei grandi gruppi bancari.

Infine, ultima, ma non certo in termini di importanza, vi è la questione relativa al bail-in. “Un provvedimento inaccettabile, che non richiede modifiche né miglioramenti, ma merita solo di essere cassato in maniera definitiva dal nostro ordinamento”. Stamane, il numero uno dell’ABI, Antonio Patuelli, ha puntato il dito sulla normativa del bail-in, affermando che è necessario rivedere la normativa per ciò che contrasta con la Costituzione italiana.

Sono queste le operazioni da avviare, sottolineano Trefiletti e Lannutti, se si vuole veramente “rimettere in sesto gli istituti e ricostruire la fiducia dei cittadini” verso l’intero sistema del risparmio, deteriorata da anni di negligenza, disattenzione e “favori alle banche soprattutto da Bankitalia e Consob”.

I Presidenti di Federconsumatori e Adusbef ricordano che “il risanamento del sistema bancario con le suddette premesse è fondamentale per proiettare il Paese e l’intera economia verso una vera e duratura fuoriuscita dalla crisi, inaugurando una nuova fase di sviluppo e di crescita”.

Banche, consumatori: “Aiuto solo a patto che diventino pubbliche”
Banche, consumatori: “Aiuto solo a patto che diventino pubb...