Banche, cautela dell’UE sul problema dell’esposizione ai titoli di stato

(Teleborsa) – Torna in primo piano la questione dell’esposizione delle banche al possesso di titoli di stato in portafoglio (soveregn exposure), ma dalla Commissione europea arriva un segnale di cautela, laddove le posizioni dei singoli stati sono molto differenti fra loro.

“Dobbiamo essere cauti nel nostro approccio. Vi sono ragioni pratiche legate alla stabilità finanziaria”, ha detto il commissario europeo ai Servizi finanziari Jonathan Hill, prima del meeting che si tiene ad Amsterdam, aggiungendo che “la discussione sta iniziando oggi” e “se decideremo di portarla avanti, la continueremo nel quadro di un più ampio consenso internazionale”.

La questione della riduzione dell’esposizione in titoli di stato delle banche europee è sul tavolo della riunione odierna dell’Ecofin, che dovrà esaminare in particolare una nota della presidenza di turno olandese in cui si parla di possibili misure di limitazione dell’esposizione al rischio sovrano nell’ambito del dibattito sull’Unione bancaria e sulla tutela dei depositi.

Fra i Paesi dell’Eurozona però persistono divergenze sul tema, dato che la Germania resta notoriamente favorevole e porre un tetto all’esposizione in government bond, mentre l’Italia è contraria a questo genere di limitazioni, essendo uno dei Paesi con la maggiore esposizione ai bond sovrani.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche, cautela dell’UE sul problema dell’esposizione ai t...