Banche, Bruxelles risponde a Visco: “il bail-in non si cambia”

(Teleborsa) – Il bail-in e tutte le nuove norme europee sul salvataggio delle banche non si cambiano né saranno modificate nel medio termine.

Lo ha messo nero su bianco ieri a Bruxelles la portavoce della Commissione responsabile per i Servizi finanziari, Vanessa Mock, in riferimento alle dichiarazioni di sabato scorso del governatore di Bankitalia, Vincenzo Visco.

Mock ha detto chiaro e tondo che la Commissione europea non intende modificare la direttiva sul salvataggio e la risoluzione delle banche (Bank Recovery and Resolution Directive, o BRRD) che introduce il nuovo regime del bail-in, e che è “troppo presto” per anticipare la revisione della direttiva, ricordando poi che essa è stata adottata nel 2014 con l’accordo unanime degli Stati membri in Consiglio UE e della maggioranza schiacciante del Parlamento europeo

Quanto alla mancanza, lamentata da Visco, di un periodo di transizione dal vecchio al nuovo regime per consentire a banche e risparmiatori di adattarsi ai nuovi rischi, finora non percepiti, insiti nella prospettiva del “bail in” (auto salvataggio), la portavoce ha sottolineato che “è stato chiaro per un anno e mezzo che creditori avrebbero dovuto ricorrere all’auto salvataggio per proteggere i contribuenti”.

Mock ha aggiunto che è importante che gli investitori ricevano sufficienti informazioni per capire chiaramente che tipo di prodotti finanziari acquistano, dopo le modifiche introdotte con la BRRD, ovvero la possibilità che i creditori siano chiamati a contribuire all’auto salvataggio delle banche.

“E questa – ha puntualizzato – è una responsabilità delle autorità nazionali di supervisione bancaria”.

Banche, Bruxelles risponde a Visco: “il bail-in non si camb...